CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL MUSEO DEL BASKET

Art.1 - Oggetto e scopo del concorso

Bologna Welcome, in adempimento delle obbligazioni assunte con il Comune di Bologna, intende creare all’interno dell’immobile denominato PalaDozza il museo nazionale del Basket al fine di promuoverne la conoscenza e valorizzare il patrimonio storico-sportivo italiano e bolognese.

Il presente concorso di idee ha lo scopo di acquisire, dopo un confronto di soluzioni e proposte tecniche, un progetto innovativo di allestimento e di valorizzazione della sede museale. Finalità del concorso è pertanto quella di ottenere un progetto-guida per dotare la struttura museale locale di un allestimento - sostenibile e coerente con la mission individuata dalle linee guida elaborate dal Comitato scientifico e tenuto conto del budget economico massimo di spesa che viene quantificato in euro 500.000 (cinquecentomila).

L’ambito da sviluppare nell’elaborazione della proposta è:

-              Un progetto di allestimento degli spazi ed un progetto narrativo-espositivo, che utilizzi principalmente tecnologie innovative, in grado di documentare e raccontare gli eventi in modo da favorire un approccio cognitivo-immersivo;

-              Un piano economico finanziario per la sua realizzazione, ivi comprese le spese per gli allestimenti e per l’acquisizione del materiale multimediale e non, che verrà esposto nel museo, che tenga conto del budget economico massimo di spesa sopra indicato;

-              Un crono programma relativo alla realizzazione del museo.

 

Art.2 - Visite di sopralluogo e materiale a disposizione

La struttura della sede museale oggetto del concorso è situata presso l’immobile denominato PalaDozza sito in Piazza Azzarita n. 8, Bologna, nei locali a ciò destinati di cui alla planimetria che si allega sotto la lettera A.

La visione della sede museale, anche al fine di effettuare foto e misurazioni, può essere fatta da ogni potenziale concorrente previo appuntamento da concordare al seguente indirizzo mail: amanfredini@bolognawelcome.it

Materiale a disposizione:

-              materiali tecnici quali prospetti e planimetrie (allegato A in formato pdf, aggiornato al 21 gen 2019 - sostituisce la versione precedente);

-              linee guida del comitato scientifico (allegato B)

 

Art.3 - Forma di partecipazione

La partecipazione è aperta a tutti coloro che appartengono ad un albo o collegio professionale tecnico (Architetti, ingegneri, ecc..), cui possono associarsi anche altre persone non in possesso di tale requisito.

Ogni proponente potrà presentare una sola proposta progettuale.

 

Art.4 - Modalità di partecipazione al concorso

La partecipazione può essere individuale o in gruppo di massimo 3 componenti. In quest’ultima ipotesi dovrà essere obbligatoriamente indicato un capogruppo, delegato alla rappresentanza con Bologna Welcome e in possesso dei requisiti di cui all’art. 3.

 

Art. 5 - Cause di esclusione

Sono da intendersi cause di esclusione:

a)            la violazione dei principi di anonimato prima che la Commissione giudicatrice abbia espresso e formalizzato ufficialmente il proprio giudizio;

b)           la presentazione di documenti non in lingua italiana;

c)            la mancata ovvero la presentazione fuori termine della domanda di iscrizione o degli elaborati di concorso da effettuarsi ai sensi del successivo art. 7;

d)           la divulgazione o la pubblicazione dei progetti (o loro parti) prima che vengano resi noti gli esiti della Commissione Giudicatrice;

 

Art.6 - Modalità di partecipazione

I concorrenti dovranno consegnare UN PLICO, chiuso, anonimo, non trasparente e sigillato con nastro adesivo, non firmato, con la dicitura:

A Bologna Welcome srl

“CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL MUSEO DEL BASKET”

- NON APRIRE -

e senza l'apposizione di alcuna altra dicitura all'esterno che possa identificare il concorrente (motti, codici, simboli etc.).

Il plico conterrà al suo interno DUE PLICHI/BUSTE, rispettivamente con le seguenti diciture:

“Busta A - Documentazione amministrativa”

“Busta B - Elaborati progettuali”

entrambe chiuse, anonime, non trasparenti e sigillate con nastro adesivo, non firmate e senza l'apposizione di alcuna altra dicitura all'esterno che possa identificare il concorrente (motti, codici, simboli etc.) le quali dovranno contenere rispettivamente:

 Busta A “DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA”

Dovranno essere presentati, a pena di esclusione:

Allegato 1 (modello unico) - domanda di partecipazione al concorso (aggiornato al 28 gen 2019 - sostituisce la versione precedente)

(al modello dovrà essere allegata una copia fotostatica del documento di identità in corso di validità del concorrente singolo ovvero del capogruppo);

Con la sottoscrizione della domanda si autorizza Bologna Welcome all'esposizione al pubblico, ovvero alla pubblicazione o ad altre forme di diffusione delle proposte ideative elaborate, senza pretendere alcun compenso a tal fine, nonché autorizzazione a citare il/i nome/i del/i concorrente/i.

Busta B “ELABORATI PROGETTUALI”

La proposta di idee contenuta nella busta B dovrà, a pena di esclusione, essere rappresentata mediante i seguenti elaborati:

1. un supporto informatico (CD-rom non riscrivibile) contenente copia completa della proposta progettuale in formato pdf.

2. una descrizione dettagliata delle attività da realizzare con almeno una planimetria in scala 1:200, almeno due sezioni significative, 1 assonometria e 2 rendering che consentano una lettura dell’idea progettuale in formato A3 da un minimo di 6 tavole ad un massimo di 30;

3. un cronoprogramma delle attività;

4. un'ipotesi dei costi della proposta e delle iniziative;

 

Relazioni, testi e didascalie dovranno essere rese in lingua italiana.

 

Art. 7 – Consegna degli elaborati e documenti

Il PLICO contenente la BUSTA A e la BUSTA B di cui al precedente articolo dovrà pervenire improrogabilmente entro le ore 12 di lunedì 15 aprile 2019 (anziché l'8 aprile indicato in precedenza) presso la sede di Bologna Welcome a Bologna in Piazza Maggiore 1/e (la consegna dovrà essere effettuata solo tra il lunedì e il venerdì dalle 9 alle 18).

 

Art. 8 - Quesiti e richieste di chiarimenti

Quesiti e richieste di chiarimenti, dovranno pervenire esclusivamente via e-mail all’indirizzo di posta elettronica amanfredini@bolognawelcome.it; le risposte saranno pubblicate sul sito di Bologna Welcome.

I quesiti che dovessero pervenire oltre la suddetta data e nelle modalità diverse rispetto a quelle sopra indicate, non saranno presi in considerazione.

 

Art. 9 – Composizione e organizzazione dei lavori della Commissione giudicatrice

La Commissione giudicatrice sarà nominata dopo la scadenza del termine di presentazione degli elaborati.

 

Art. 10 - Esito del concorso e premi

Il concorso si concluderà, sulla base della graduatoria definitiva formulata dalla commissione giudicatrice, con l’assegnazione dei seguenti premi lordi, da attribuire ai primi 3 classificati:

Primo classificato: € 10.000

Secondo classificato: € 5.000

Terzo classificato: € 2.500

I risultati ufficiali saranno pubblicati sul sito di Bologna Welcome.

La Commissione può decidere di attribuire delle menzioni che non comportino l’assegnazione di premi, come anche di non procedere all’assegnazione di tutti o di alcuni dei premi a disposizione, qualora gli elaborati presentati non risultino meritevoli.

Bologna Welcome si riserva di stipulare con il primo classificato un contratto di consulenza nel caso di utilizzo anche parziale dell’elaborato per la realizzazione del museo.

 

Art. 11 - Utilizzazione degli elaborati

Le idee premiate sono acquisite in proprietà da Bologna Welcome.

I partecipanti aderendo al concorso, autorizzano Bologna Welcome ad utilizzare le idee progettuali per l'eventuale successiva progettazione definitiva dell'intervento senza che nulla sia loro dovuto.

Bologna Welcome si riserva la facoltà di non realizzare il progetto, di realizzarlo solo in parte o di apportare le modifiche e le varianti che riterrà opportune.

I partecipanti autorizzano inoltre l'esposizione degli elaborati durante mostre, manifestazioni, pubblicazioni e altre occasioni ritenute necessarie e/o opportune ai fini culturali, promozionali, informativi attraverso i diversi strumenti di comunicazione che saranno individuati, senza oneri per gli autori e senza che a questi ultimi debba essere corrisposto alcun compenso.

Non è prevista restituzione degli elaborati.

I vincitori sono tenuti a partecipare ad eventuali incontri o riunioni organizzate da Bologna Welcome per la presentazione dei progetti stessi, impegnandosi a predisporre una presentazione informatica che ne consenta una adeguata illustrazione pubblica.

 

Art. 12 - Sospensione, annullamento, revoca o rinvio

Bologna Welcome si riserva la facoltà di sospendere, annullare o revocare il presente concorso a suo insindacabile giudizio senza che niente possa essere ad esso imputato.

Bologna Welcome si riserva inoltre di prorogare la scadenza per la presentazione delle idee concorsuali e i successivi adempimenti della Commissione nel caso in cui non siano pervenuti un numero adeguato di idee progettuali. In questo caso le idee presentate non potranno essere esaminate fino alla data della successiva scadenza e dovranno comunque ritenersi validamente presentate.

Art. 13- Trattamento dati personali

Tutte le informazioni ed i dati personali dei partecipanti saranno utilizzati al solo scopo dell’espletamento delle procedure concorsuali, garantendo la massima riservatezza degli stessi e dei documenti forniti.

 

Art. 14 – Pubblicazione

Il presente bando viene pubblicato integralmente sul sito internet di Bologna Welcome srl.

 

 

Chiarimenti e integrazioni al concorso di idee

A seguito di alcune richieste di chiarimenti in merito al bando si pubblicano le seguenti precisazioni e integrazioni:

Art.1

Il budget economico di spesa di € 500.000 (cinquecentomila) è da intendersi come valore indicativo, ed il suo superamento non comporta l’eliminazione dal concorso.

Per la valutazione del costo non è obbligatorio fare riferimento ad un prezziario specifico.

L’ubicazione del Museo del Basket è individuabile dalle planimetrie di cui all’art.1. 

Gli interventi oggetto del bando riguardano esclusivamente la zona in cui è previsto il Museo.

L’edificio è sottoposto a tutela dagli strumenti urbanistici comunali ed in particolare risulta essere di interesse documentale del moderno. Gli interventi dovranno essere quindi compatibili con quanto previsto dai succitati strumenti.

Gli interventi dovranno essere compatibili oltre che con gli aspetti statici dello stabile anche con le norme urbanistiche ed edilizie del Comune di Bologna.

Nel restante Palazzo potranno essere collocati solo elementi audio-video e segnaletici, o previste attività compatibilmente con la normale attività del PalaDozza.

 

Art. 2

Le richieste di sopralluogo potranno essere fatte entro il termine del 1 Marzo 2019.

Il sopralluogo dei locali non costituisce requisito per la partecipazione al concorso.

Si mette inoltre a disposizione il seguente materiale:

-          documentazione fotografica dei locali (in fondo alla pagina)

-          documentazione in dwg relativa all’area del progetto

-          planimetrie generali del PalaDozza in dwg e in pdf

 

Art. 4

Il numero di soggetti partecipanti ad ogni gruppo può essere superiore a tre contrariamente a quanto previsto nell’articolo 4) e tra questi possono esserci studi professionali.

La partecipazione di uno studio professionale è equiparata a singolo soggetto.

All’interno di ciascun gruppo partecipante va individuato il soggetto a cui dare mandato di rappresentare il gruppo.

 

Art. 6

Busta A

Nella busta A dovrà essere presentata anche la seguente documentazione:

-          autodichiarazione in merito all’iscrizione all’Ordine/Collegio, regolarità contributiva e formativa;

-          mandato di rappresentanza del Capogruppo

 Nella domanda di partecipazione al concorso è obbligatorio indicare un codice alfanumerico di 8 caratteri identificativo del gruppo da usare per nominare gli elaborati progettuali (vedere allegato 1_domanda di partecipazione aggiornata al 28 gennaio 2019)

 

Busta B

I file pdf contenenti la proposta progettuale dovranno essere anonimi nelle parti palesi ed occulte.

Le tavole dovranno essere unicamente contrassegnate dal codice alfanumerico di 8 cifre indicato nella domanda di partecipazione.

Le tavole progettuali dovranno essere rese in formato A3 per un massimo di n. 8 tavole contrariamente a quanto previsto nell’art. 6)-Busta B elaborati progettuali.

A tali tavole potrà essere accompagnata una relazione in formato A4.

Le tavole progettuali potranno contenere testo.


L’eventuale relazione in formato A4 non potrà superare le 50 pagine.

Gli elaborati progettuali possono essere rilegati.

Non è prescritta la tipologia di supporto.

 

Art. 8

I quesiti potranno essere inviati entro e non oltre il termine del 15 Marzo 2019.

 

Art. 9

La commissione giudicatrice esaminerà i progetti entro 60 giorni dal termine di presentazione delle proposte.


Documentazione fotografica